Le radiazioni ultraviolette

CHE COSA SONO LE RADIAZIONI ULTRAVIOLETTE?

Le radiazioni ultraviolette (UV) fanno parte dello spettro di radiazioni elettromagnetiche emesso dal sole, che comprende le radiazioni infrarosse, la luce visibile dal rosso al violetto ed appunto le radiazioni ultraviolette – a loro volta suddivise in UVA, UVB e UVC.

QUALI SONO I POTENZIALI RISCHI PER LA SALUTE?

Gli effetti a breve termine più comuni dovuti all’esposizione alle radiazioni ultraviolette sono l’abbronzatura, le scottature – dall’eritema alle forme più gravi di scottatura – e le infiammazioni dell’occhio e delle palpebre.

Gli effetti a lungo termine vanno dall’invecchiamento precoce della pelle, ai carcinomi cutanei non melanocitici e ai melanomi, a cataratta, fotosensibilità e tumori dell’occhio.

Le radiazioni ultraviolette sono classificate come probabilmente cancerogene per l’uomo (Gruppo 2A secondo IARC).

Un importante effetto benefico legato all’esposizione a radiazioni ultraviolette è la produzione di vitamina D, che favorisce l’assorbimento del calcio e determina lo sviluppo osseo.

I FILTRI SOLARI PROTEGGONO COMPLETAMENTE DALLE RADIAZIONI ULTRAVIOLETTE?

I filtri solari non offrono mai una protezione completa all’esposizione alle radiazioni ultraviolette, devono essere applicati con quantitativi adeguati e ripetutamente, e non consentono di prolungare l’esposizione solare. Sono da preferire filtri solari ad ampio spettro e con protezione elevata.

COME FACCIO A CONOSCERE IL LIVELLO DI ESPOSIZIONE ALLE RADIAZIONI ULTRAVIOLETTE?

Il livello di esposizione alle radiazioni ultraviolette si può sintetizzare in un indice UV: maggiore è il suo valore e più grandi sono i rischi potenziali.

Se vivi in Piemonte puoi ad esempio consultare i bollettini previsionali dell’indice UV predisposti da Arpa Piemonte.

COSA POSSO FARE PER LIMITARE L’ESPOSIZIONE ALLE RADIAZIONI ULTRAVIOLETTE?

Tieni i bambini con meno di un anno sempre al riparo dalla luce solare.

Limita la permanenza sotto il sole nelle ore centrali della giornata (dalle 11 alle 16).

Utilizza cappelli e occhiali da sole, ed eventualmente abbigliamento specifico anti UV.

Applica filtri solari ad ampio spettro, con fattore di protezione elevato.

Evita le lampade abbronzanti.

Ricorda che la protezione dal sole è sempre necessaria in tutti gli ambienti esterni, non solo al mare o in montagna.